Bilancio 2020-2022 … tanti progetti in campo … su solide basi

La manutenzione di strade e marciapiedi è al primo posto fra le priorità con 1 milione di euro di stanziamento per ciascuno dei prossimi tre anni; 400 mila euro sono invece previsti per un balzo in avanti nei servizi di smart city e di connettività, anche a beneficio delle scuole; è in arrivo la navetta per favorire lo spostamento delle persone all’interno della nostra città. Gli assessorati stanno poi mettendo in campo numerosi progetti in ambito sociale e culturale; sono stati inoltre ampliati i servizi di pre e post scuola; l’ambiente è sempre in primo piano ….

Con il nostro voto favorevole, come gruppo consigliare PD, e con quello degli amici della lista civica, Futuro in Comune, è stato ieri approvato il bilancio di previsione, ovvero l’atto centrale dell’Ente comunale con il quale vengono destinate le risorse finanziarie per il prossimo triennio.
Nelle due sedute pubbliche della Commissione economica che hanno preceduto la seduta del Consiglio, i numeri del bilancio sono stati esaminati nel dettaglio. Qui mi limito ad accennare i principali temi che i nostri consiglieri hanno rimarcato nei loro interventi.

Con l’intervento di Enza Rutigliano abbiamo dato rilievo al capitolo dei servizi sociali che rappresenta l’asse centrale delle politiche comunali a Cesano Boscone: vi vengono destinati infatti, anche per il 2020, circa 4 milioni di euro che sostengono i diversi interventi che il Comune porta avanti nel campo delle politiche per i minori e per l’infanzia, per le disabilità, per gli anziani non autosufficienti e in generale per i soggetti a rischio di esclusione sociale. Con l’intervento di Laura Bersani abbiamo sottolineato la grande vivacità del mondo associativo che Cesano oggi esprime ed abbiamo espresso il nostro appoggio per le politiche a favore delle scuole che valgono circa 1 milione di euro all’anno per interventi che vanno dalle spese per il riscaldamento all’integrazione dei costi della refezione, ai servizi offerti con il pre scuola e il post scuola. Marco De Ros ha invece rimarcato la valenza in termini di avanzamento tecnologico ed informatico (nonché di risparmio futuro sulla spesa corrente) di uno dei principali progetti di investimento che l’Amministrazione intende avviare nel 2020 e che riguarda il collegamento delle reti urbane. Elementi a supporto sui progetti in campo sono poi stati portati su diversi aspetti della manovra dal consigliere Andreas Massacra che ha in particolare rimarcato la rilevanza degli interventi di manutenzione straordinaria cui abbiamo fatto cenno.

Sono – questi – solo rapidi e non esaustivi accenni a quella che è stata ieri sera una presentazione assai ampia delle molte progettualità che la Giunta sta avviando per il prossimo triennio e nel cui merito ci sarà la possibilità di ritornare con dovizia di particolari.
Nell’insieme si è approvato un bilancio di previsione nel quale i programmi poggiano su un impianto finanziario solido che consente la conferma degli elevati livelli di servizio alla cittadinanza ormai raggiunti. Le spese correnti sono infatti bilanciate sulle previsioni prudenziali e attendibili delle entrate correnti, nel pieno rispetto degli equilibri finanziari, cosa non scontata come le difficoltà di alcuni comuni stanno evidenziando. Va dato di questo merito all’assessore Ursino insieme con il Sindaco e tutta la Giunta nonché ai funzionari comunali preposti al settore di cui conosciamo ormai da anni la serietà e professionalità.